Don Luigi Verzè e Mario Cal presero «la decisione» di acquistare un aereo privato di lusso da «quasi 20 milioni di euro», perché il prete «non accetta facilmente dei normali check-in quando viaggia in aereo».

Testimonianza ai pm milanesi che indagano  sul dissesto finanziario del San Raffaele.

Ansa