Pare che le ricevute dei pagamenti di Formigoni  a Daccò per i generosi anticipi dei costi delle vacanze collettive ai Caraibi – ai miei tempi si andava all’eremo di Camandoli, però eravamo cattolici de sinistra -  siano state mangiate dal gatto.

Le ricevute dei rimborsi delle spese anticipate da Daccò? Non le ho tenute, le ho buttate; scusate, è un reato? Scusate, esiste una legge che fa obbligo di tenere gli scontrini dei viaggi se questi viaggi non sono per lavoro, non vengono scaricati sulla Regione e, giustamente, rientrano negli affari del privato cittadino?

Il resto sul sito di Tempi.

Tempi, via il Post

Vabbè, il povero Angelino Alfano si sgola a dichiarare che dopo alle amministrative lui e il principale daranno vita alla «più grossa novità della politica italiana, che ne cambierà il corso nei prossimi anni» e il principale medesimo rovina tutto con un video a base di burlesque, simpatia, allegria, eleganza, camerieri in affitto, taverne-discoteca  e donne vestite da poliziotte perché  naturalmente esibizioniste. Se il buongiorno si vede dal mattino il nuovo rassemblement moderato avrà a capo Umberto Smaila.

Repubblica, Corriere della Sera